carrello: 0 articolo

Parliamo di igiene intima: buone abitudini ed il detergente intimo giusto

Ecco qualche consiglio per una perfetta cure delle zone intime, ovvero quelle più delicate e spesso trascurate.

Tutti sappiamo che il benessere di ogni persona passa soprattutto dalla cura verso sé stessi, ecco perché non bisogna mai dimenticare di trattare adeguatamente ogni parte del corpo, soprattutto quelle più delicate come le zone intime.

Si tratta di punti nei quali i germi si annidano più facilmente proprio perché soggette a maggior stress a seguito di una non corretta igiene ed indumenti inadatti a contatto con la pelle. Inoltre, proprio in virtù del periodo estivo che si sta affrontando, è bene prestare particolare attenzione perché il calore ed i costumi bagnati possono essere due cause scatenanti che determinano l’insorgere di noiose problematiche.
Un altro momento particolarmente delicato è quello del ciclo, durante il quale l’igiene intima deve essere tenuta sotto controllo: questo significa lavaggi accurati e cambio dell’assorbente frequente.

Prevenire la formazione di infezioni o fastidi è possibile, l’importante è scegliere i prodotti più adatti ed evitare comportamenti dannosi che spesso ignoriamo di tenere quotidianamente.



Ecco qualche consiglio utile!

Prima di tutto vanno dimenticati quegli atteggiamenti sbagliati che potrebbero irritare la zona, quindi ricordare di cambiare la biancheria ogni giorno scegliendola possibilmente di cotone 100% così da permettere la traspirazione. Sempre a proposito di biancheria, il suggerimento è quello di lavarla a minimo 60° per favorirne la disinfezione. Da evitare anche jeans e pantaloni troppo stretti, spesso colpevoli di causare prurito ed eccessiva sudorazione. 

Ed ora passiamo all’igiene intima.

Per prevenire fastidi tipo secchezza delle mucose, bruciore o prurito è fondamentale lavarsi con cura. Ovviamente, non basta un prodotto qualsiasi ma è necessario scegliere un detergente intimo delicato che rispetti il pH fisiologico della cute riequilibrandolo dolcemente e preservandone la flora batterica. Banditi quindi i saponi troppo aggressivi, con profumazioni forti ed anche i doccia schiuma che sono concepiti per il corpo.

Poi ci sono i cosiddetti “rimedi della nonna” che suggeriscono l’utilizzo di sapone di Marsiglia e bicarbonato di sodio, per la precisione un cucchiaio da cucina sciolto nell’acqua: il primo è perfetto per detergere senza alterare il naturale equilibrio della cute, il secondo ne riporta il ph al giusto livello di acidità.